Il percorso immaginario
che i visitatori delle
Sale del Palazzo del Doge
ameranno
 

Campagna di Fundraising

Una raccolta di fondi, per sostenere o finanziare il progetto per salvare lo spazio 
dedicandolo ad attività a scopo sociale, a disposizione di enti e servizi pubblici e aziende. Cerimonie, eventi culturali, istituzionali e di formazione, concerti, premi, esibizioni di danza, celebrazioni di matrimoni Con la creazione di una fondazione non a scopo di lucro che avrà lo scopo di reinvestire per lo sviluppo delle proprie finalità sociali. 

Sei interessato alla creazione della fondazione?

Appello:
"Salviamo una piccola reggia nel cuore di Genova"

Sollecitiamo l’attenzione a considerare il bene culturale di interesse storico-artistico, oggetto dell’Appello, per assicurarne un futuro per la massima fruibilità del suo valore e la necessità di preservarlo: il rischio è quello di perdere questa testimonianza di Dimora Storica settecentesca che, se sarà venduta, potrebbe essere frazionata in tre unità immobiliari, con un mutamento irreversibile che comporterebbe la distruzione del bene e la sua testimonianza storica.

L’impegno mantenuto per ben 25 anni dagli attuali proprietari a non distruggere l’integrità dello spazio, ci auguriamo possa essere assicurato dai futuri acquirenti.

HERMES-WEB-GRANDE-scritte-bianco.png
Image_010.png

Quali sono le prospettive possibili per la migliore fruizione delle
Sale del Palazzo del Doge?

Possibilità di rendere lo spazio visitabile.

Facendo visitare lo spazio si può aprire a tutte le iniziative culturali, artistiche di informazione, eventi, convegni e altre tematiche.

Possibilità di effettuare attività ricettive.

Usando anche gli spazi del mezzanino si possono collegare servizi di banqueting e un'attività di vendita o somministrazione del cibo con cucina espressa sul posto, oltre a supporto per catering.

Possibilità di merchandinsing, rappresentanza e vendita prodotti.

Creare un insieme di attività e di azioni aventi lo scopo di promuovere la vendita di linee di prodotti locali, oltre alla linea specifica del brand del palazzo.

COPERTINA APPELLO SALVIAMO LA DIMORA DEL DOGE FERRETTO PROGETTO DI VALORIZZAZIONE PER UN S

Possibilità di rendere lo spazio visitabile.

La combinazione tra la configurazione delle Sale, l’atmosfera teatrale, l’ausilio della realtà virtuale, gli ologrammi, la musica, le proiezioni,le audio-guide... si creerà un emozionante tour interattivo guidato sulla storia e lo stile di vita della Genova del settecento, dei suoi Dogi e navigatori e dei principali artisti di questo periodo storico.

Distribuiti nelle Sale i temi sono essenzialmente: Genova e la tendenza francese, i Dogi e i Navigatori, i Piola e i Cantoni con le opere di queste due grandi famiglie di artisti e decoratori e la vita di corte nei saloni delle feste, una relazione tra cultura e cibo genovese.

 
macaron-coppola.jpg

Possibilità di effettuare attività ricettive.

La visita nella Dimora del Doge Ferretto sarà un viaggio affascinante nel settecento, un viaggio allettante al centro del quale si trovano i sapori di Genova e del genovesato inseriti nel contesto storico, in una scenografia tecnologica e teatrale che esalterà l’esperienza sensoriale del visitatore.

COPERTINA APPELLO SALVIAMO LA DIMORA DEL DOGE FERRETTO PROGETTO DI VALORIZZAZIONE PER UN S

Possibilità di rendere lo spazio visitabile.

La combinazione tra la configurazione delle Sale, l’atmosfera teatrale, l’ausilio della realtà virtuale, gli ologrammi, la musica, le proiezioni,le audio-guide... si creerà un emozionante tour interattivo guidato sulla storia e lo stile di vita della Genova del settecento, dei suoi Dogi e navigatori e dei principali artisti di questo periodo storico.

Distribuiti nelle Sale i temi sono essenzialmente: Genova e la tendenza francese, i Dogi e i Navigatori, i Piola e i Cantoni con le opere di queste due grandi famiglie di artisti e decoratori e la vita di corte nei saloni delle feste, una relazione tra cultura e cibo genovese.